Se il mio soggiorno è di lunga durata, posso richiedere un visto affari per la Russia?

Il visto elettronico per la Russia, al momento attuale, permette un soggiorno massimo di 16 giorni e sarà probabilmente esteso, in un prossimo futuro, a 30 giorni di durata totale di permanenza. Evidentemente i futuri probabili 30 giorni di permanenza saranno più che sufficienti per la maggior parte dei viaggiatori che visitano il paese e anche per buona parte delle persone che richiede un visto affari Russia.

Il problema si pone quando vi è esigenza di restare in Russia per periodi superiori e, in questi casi, le ragioni del viaggio in Russia sono generalmente diverse da quelle turistiche. Anche la procedure per la richiesta del visto sarà completamente differente e decisamente più complicata.

Il visto affari Russia

Fino all’1 gennaio 2021 la stragrande maggioranza delle pratiche di visto erano elaborate da uno dei numerosi Consolati della Federazione Russa presenti sul territorio italiano. La pratica tradizionale prevede di inviare il passaporto in originale, sul quale si applica un’etichetta che è appunto il visto stesso.

Per tutti i soggiorni di durata superiore ai 16 (futuri 30) giorni del visto online Russia, il visto sarà da richiedere come in precedenza. Necessitiamo del passaporto e di una foto tessera in originale, una serie di moduli e un invito per visto di lunga durata, che ha diverse motivazioni e formato (cartaceo, telex, etc).

Il visto affari annuale Russia è un tipo di visto cartaceo che permette di entrare e uscire dalla Russia un numero illimitato di volte nel corso di un anno, con una permanenza massima di 90 giorni ogni 180 giorni. Il visto affari Russia non permette il lavoro subordinato o autonomo in Russia, ma è destinato ai viaggi di ricerca clientela in Russia, trattativa con i partner, definizione di contratti in nome e per conto di aziende straniere. Trattandosi di una pratica piuttosto complessa, vi preghiamo di contattarci al  fine di valutare caso per caso la procedura adeguata.

Attenzione!! Per viaggi d’affari di durata compatibile con il massimo di 16 (futuri 30) giorni del visto elettronico russo non è necessario elaborare inviti ufficiali!!! Il visto elettronico va benissimo anche per soggiorni di affari!

Visto famigliare o per visita privata

I visti per visita privata richiedono sempre un invito da parte di un cittadino russo, residente in patria o anche congiunto con un cittadino europeo e residente in questo stesso paese europeo. Anche in questo caso, viene rilasciato in genere un visto a doppio ingresso e di durata massima di 90 gg. L’invito viene elaborato dal Ministero e inviato via telex (mail) oppure viene vidimato direttamente in Italia dal personale del Consolato. Le procedure per il rilascio dell’invito cambiano con frequenza e non sono di nostra competenza.

Attenzione!! Per viaggi privati a famigliari russi di durata compatibile con il massimo di 16 (futuri 30) giorni del visto elettronico russo non è necessario elaborare inviti da parenti russi!!! Il visto elettronico va benissimo anche per soggiorni privati di visita a famigliari!

La durata massima di un soggiorno in Russia con visto è di 90 giorni

E’ molto importante tenere presente che i normali visti rilasciati dal Consolato non permettono la residenza e un’attività lavorativa in Russia. Solo in casi particolari possono essere prolungati. In linea generale, 90 giorni è in assoluto il periodo di permanenza massima ininterrotta per qualsiasi tipo di visto consolare russo.

Ti ricordiamo che per ogni tipo di visto, incluso il visto affari Russia, è richiesta una polizza assicurativa della quale trovi tutte le informazioni utili a questo link.

La nostra azienda si occupa di tutte le tipologie di visto normalmente rilasciate dai Consolati della Federazione Russa in Italia e siamo a disposizione per qualsiasi richiesta o domanda che potete inoltrare a uno de nostri contatti. Operiamo su tutto il territorio nazionale.

Vi aspettiamo!